Cystoman 100 Documentazione scientifica

Ottobre 2008 

Chemioprevenzione delle infezioni urinarie nel mieloleso

 in cateterismo intermittente : utilizzo di Cystoman 100

 Studio osservazionale.

Dott. G. Borgonovo.  Dirigente Medico I livello U.O. Urologia  Ospedali Riuniti Bergamo

 INTRODUZIONE  Si intende per chemioprevenzione la somministrazione di preparati al fine di inibire o ritardare l’insorgenza o la progressione di una patologia.

Ottobre 2008 

Chemioprevenzione delle infezioni urinarie nel mieloleso in cateterismo intermittente: utilizzo di Cystoman 100

 Studio osservazionale.

Dott. G. Borgonovo.  Dirigente Medico I livello U.O. Urologia  Ospedali Riuniti Bergamo

 INTRODUZIONE  Si intende per chemioprevenzione la somministrazione di preparati al fine di inibire o ritardare l’insorgenza o la progressione di una patologia.

Vedi PDF

Studio osservazionale
riguardante l’impiego di un integratore alimentare naturale a base di d-mannosio e cramberry (Cystoman 100) per  la prevenzione della tossicità vescicale radio-indotta in pazienti sottoposti a radioterapia pelvica.

Vedi PDF

I sintomi vescicali nella Sclerosi Multipla (SM) sono molto frequenti e disabilitanti ma possono essere prevenuti.
E' comune il rilievo nei pazienti con vescica neurologica ritentiva di quadri di batteriuria costante che può complicarsi portando alla comparsa di stati febbrili e stati di inadeguato controllo vescicale.
Normalmente la batteriuria asintomatica non necessita di trattamento antibiotico.
Esistono dei preparati naturali che sembra diminuiscano il quadro di batteriuria e le possibili complicanze; la loro somministrazione può essere prolungata nel tempo essendo priva di tossicità.
La letteratura suggerisce come l'estratto di cranberry, il d-mannosio e la vitamina C possano essere utili nella prevenzione e nel trattamento delle infezioni delle vie urinarie.

Vedi PDF

Impatto della terapia con D-Mannose e Cranberry (Cystoman100®) nella prevenzione delle infezioni delle vie urinarie e sulla qualità della vita in pazienti sintomatici trattati con radioterapia conformazionale 3D per cancro alla prostata.

 

Leggi articolo completo in PDF

Efficacia della terapia combinata Cystoman 100 + Chinolonico
nei pazienti portatori di stent ureterale.

G. Salemi, S. Bartolotta - Unità Funzionale di Urologia, C.M.C. “Gretter”, Catania.
Dr Giancarlo Salemi, e-mail: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. cell: 320/8156863 - Urologo c/o C.M.C. “Gretter” Casa di Cura Covenzionata con S.S.N. P.zza Mancini Battaglia 5, Catania.
Dr Salvatore Bartolotta, e-mail: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. cell: 347/3548028 - Responsabile Unità Funzionale di Urologia C.M.C. “Gretter” Casa di Cura Covenzionata con S.S.N. P.zza Mancini Battaglia 5, Catania.

Introduzione
Nella pratica clinica urologica è frequente l’utilizzo di dispositivi temporanei posti nel tratto urinario, quali cateteri vescicali, stent ureterali e drenaggi di diverso tipo e calibro. Tali procedure espongono il paziente a rischio di infezione urinaria, trattata per lo più con la somministrazione di chinolonici che a tutt’oggi sono gli antibiotici maggiormente usati dagli urologi. Nella convinzione che la contemporanea somministrazione di D-Mannosio + Cranberry possa essere utile nel trattare tali patologie, ne abbiamo voluto valutare l’efficacia.
Obiettivo dello studio
Valutare l’efficacia della terapia associata D-Mannosio + Cranberry (Cystoman 100) + Ciprofloxacina versus la somministrazione della sola Ciprofloxacina, nei pazienti portatori di stent ureterale.
Materiali e metodi
Abbiamo valutato un campione di 20 pazienti portatori di stent ureterale doppio J: 12 pazienti sottoposti ad ureterolitotrissia endoscopica, 6 pazienti sottoposti a litotrissia extracorporea (ESWL) e 2 pazienti sottoposti a pieloplastica per malattia del giunto pieloureterale.
Abbiamo suddiviso i pazienti in due gruppi comparativi:
- il gruppo A è stato trattato con Ciprofloxacina alla dose giornaliera di 1 g per os per sette giorni; - - il gruppo B con Ciprofloxacina alla dose giornaliera di 1 g per os per sette giorni + 1 cps. due volte al dì di Cystoman 100 per tre settimane.


Gruppo A (Ciprox)

Gruppo B (Ciprox + Cystoman)

6 UPL

6 UPL

3 ESWL

3 ESWL

1 Piel.

1 Piel.

TOT 10 pts

TOT 10 pts

Legenda:
UPL (Ureteropielolitotrissia) ESWL (Litotrissia extracorporea) Piel. (Pieloplastica)
Dopo due settimane abbiamo valutato clinicamente i pazienti con un esame delle urine ed esame ecografico, al fine di valutare eventuali complicanze quali l’idronefrosi, che nel nostro studio sarebbe stata un criterio di esclusione, in quanto la presenza di eventuale idronefrosi sarebbe stata una complicanza che avrebbe reso il campione troppo eterogeneo non potendo così ottenere risultati attendibili.
Il nostro metodo di valutazione mirava ad evidenziare nell’esame delle urine dei pazienti del gruppo B (Ciprofloxacina + Cystoman) la persistente presenza di batteriuria nel periodo di terapia, a dimostrazione dell’efficacia del Cystoman 100 sull’adesività batterica.
Risultati
Nel gruppo A non abbiamo registrato complicanze clinicamente significative, l’esame delle urine ha evidenziato la presenza di lieve batteriuria su due pazienti. In sette pazienti è stata necessaria la somministrazione di antinfiammatori per intensa disuria, a quattro di questi è stato proposto un secondo ciclo di chinolonico.
Nel gruppo B non avendo evidenziato alcuna complicanza clinicamente significativa, abbiamo notato la presenza di batteriuria a tappeto in tutti i pazienti. Solo due pazienti hanno dovuto assumere una terapia antalgica per disturbi minzionali, nessun paziente ha dovuto ripetere la somministrazione del chinolonico.

Gruppo A (Ciprox)

Gruppo B (Ciprox + Cystoman)

Complicanze: 0

Complicanze: 0

Batteriuria lieve: 2 paz.

Batteriuria a tappeto: 10 paz.

Terapia antalgica: 7 paz.

Terapia antalgica: 2 paz.

2° ciclo chinolonico: 4 paz.

2° ciclo chinolonico: 0 paz.

 

 

 

 

 

 

 

Commenti
La presenza di batteriuria nei pazienti del gruppo B è dimostrazione della efficacia di Cystoman 100 quale inibitore dell’adesività batterica. La persistente sintomatologia dolorosa nei pazienti del gruppo A, meritevoli di terapia antalgica e di un secondo ciclo di terapia antibiotica, dimostra l’utilità della contemporanea somministrazione di Cystoman 100 con l’antibiotico, riducendo così la somministrazione di terapie di supporto con antinfiammatori, aumentando altresì l’efficacia dell’antibiotico terapia.
Abbiamo inoltre preso in considerazione l’eventuale presenza di effetti collaterali, non avendo registrato alcun effetto indesiderato nei pazienti ai quali è stata somministrata la terapia combinata ciprofloxacina + Cystoman 100.
La sola somministrazione dell’antibatterico risulta, secondo i nostri dati, una terapia non sufficiente ad eradicare in toto le colonie batteriche presenti nel tratto urinario dei pazienti portatori di stent ureterale, di fatto la contemporanea somministrazione di Cystoman 100 contribuisce alla totale eradicazione batterica migliorando l’efficacia terapeutica.